Esiste un modo del tutto creativo per riportare in vita questi ricordi e trasmetterli alle generazioni future: lo scrapbooking.

Nell’epoca della tecnologia affidiamo tutti i nostri ricordi al cellulare e alle macchine fotografiche. Momenti della nostra vita che rimangono sì immortalati, ma spesso vengono cancellati per fare spazio a nuovi passi importanti che stiamo compiendo, oppure, nel caso delle care vecchie foto fatte con le macchine fotografiche, rimangono in uno scatolone impolverato.

Hai mai sentito parlare di scrapbooking? No? Bene, ti spiego io cos’è.

La parola SCRAPBOOKING nasce dai termini “to scrap” che significa “strappare” e “book” ovvero libro

L’arte dello scrapbooking nasce in Germania nel 1800, ma diventa popolare con la pubblicazione del libro “Manuscript Gleanings and Literary Scrap Book” di John Poole e ottiene una larga diffusione soprattutto in America negli anni ‘80.
Da allora è diventato il passatempo preferito di tutti coloro che vogliono dare sfogo all’estro creativo e al tempo stesso fermare su carta foto, ricordi, emozioni.

Lo scrapbooking, insomma, è che una forma d’arte che ti permette di riempire un album con tutti i momenti significativi della tua vita: un viaggio, la nascita del tuo bambino, il tuo diciottesimo compleanno, la prima foto scattata con il tuo primo amore.

Ecco, in poche parole si tratta di realizzare un lavoro che racchiuda pezzi della tua vita ma in modo originale.

 

Cosa ti serve per realizzare uno scrapbooking?

Se sei alle prime armi ti basta della carta, dei fogli, dei cartoncini, della colla, delle forbici, e man mano che diventerai esperto potrai comprare dei veri e propri kit.
Per scegliere il materiale occorre prima sapere che tipo di progetto vuoi realizzare e, credimi, ne puoi fare davvero tanti. Dai diari ai biglietti di invito, dalle bomboniere alle decorazioni di scatole, ma anche calendari, segnalibri, targhette chiudi pacco.
Se ad esempio vuoi creare un album di ricordi puoi fare uno scrapbooking soltanto con le fotografie più significative, ma vedrai che ti farai coinvolgere da quest’arte, tanto che diventerà il tuo nuovo hobby. Già ti vedo lì ad abbellire le pagine bianche con decorazioni, strass, brillantini, fiocchetti…
Se vuoi ottenere un risultato particolare dai sfogo alla creatività e accompagna le fotografie con descrizioni di quei momenti, e per non rendere l’album monotono, lascia spazio anche a pensieri, poesie, racconti.
Racchiudi tutte le tue emozioni, in modo tale che diventi qualcosa di personale, qualcosa che non vedi l’ora di portare a termine…e magari poi realizzarne un altro.

 

Il materiale utile per lo scrapbooking

Esistono diverse tipologie di materiale anche in base alle dimensioni del vostro album. Ad esempio, per quanto riguarda la carta, puoi scegliere tra carta kraft, carta per origami, carta perlata, cartoncino ondulato e colorato, soltanto per citarne alcuni. Puoi utilizzare un tipo diverso di carta o cartoncino oppure essere più lineare ed usare sempre lo stesso.
Non devono mancare le decorazioni: puoi decidere se usare glitter, nastri, graffette, clips, stickers. Il tutto corredato anche da washi tape, il nastro adesivo colorato che viene usato per creare sfondi o pattern, fissare foto o altri elementi all’album e dal momento che è riposizionabile, ovvero lo puoi staccare e riattaccare a tuo piacimento, si presta molto bene per l’arte dello scrapbooking.
Hai anche la possibilità di usare i timbri. Ti consiglio quelli con fustella coordinata; in questo modo potrai tagliare il disegno ottenuto con la timbratura e posizionarlo dove vuoi.

Non appena diventerai esperto imparerai anche a conoscere tutti i termini che appartengono a questa forma d’arte con carta. Vediamone alcuni:

  1. Journaling: si riferisce all’accompagnare le fotografie con i propri pensieri
  2. Template: maschere, sagome, ritagli di lettere per decorare il tutto
  3. Layout: la pagina che compone il lavoro con la disposizione degli elementi grafici… questo vale particolarmente per lo scrap digitale, dove al posto di carta e forbici sarà il tuo mouse a creare il lavoro.
  4. Embellishments: gli abbellimenti, dai fiorellini ai bottoni o tutti gli oggettini che si vanno ad aggiungere al lavoro manuale.

Oggi sono tanti gli appassionati di queste creazioni con carta: su internet esiste un mondo tutto dedicato allo scrapbooking e potrai navigare alla scoperta di esso ed imparare tutte le tecniche, tenerti aggiornato sulle novità, scoprire nuovi materiali da utilizzare e farti ispirare dalle idee altrui che ti potranno dare uno spunto per il tuo progetto creativo!