Quando si vuole intrattenere un bambino non c’è nulla di meglio che impegnarlo in un lavoretto manuale e tra i tanti materiali, nulla è meglio della carta.

Si tratta infatti di un materiale che si lavora facilmente: si può tagliare, stropicciare, piegare, bagnare, colorare… e molto altro ancora! Insomma una vera e propria miriade di funzioni che potranno stimolare tuo figlio in tanti modi.

E poi, quale bambino resiste all’occasione di pasticciare, di strappare, di colorare? Nessuno, fidati… SOPRATTUTTO CON LA CARTA!

Ma non è solo questo: i lavoretti per bambini con la carta sono ottimi anche perché si va a lavorare un materiale che si reperisce molto facilmente ed è anche oltremodo economico: in genere troviamo per casa carta di ogni tipo (giornali, quaderni, carta da imballaggio, ecc.).

 

Quali sono i giusti materiali per i lavoretti con la carta per bambini?

Qualunque tipo di carta va bene per realizzare lavoretti per bambini: dalla carta di giornale, ai fogli del calendario, alle buste, alla carta da imballaggio, carta velina o carta crespa. Insomma ogni tipo di carta si presta ad essere lavorata anche dai più piccoli: non devi fare altro che avere la pazienza di insegnare ai bambini, poi la loro fantasia farà il resto… creeranno opere di origami, kirigami e quilling paper senza neanche saperlo!

Anche per creare questi giochi di carta per bambini, però devi essere sicura che non corrano rischi. Perciò qualche dritta è bene darla:

  1. Se tuo figlio deve usare colori o colla, è meglio stendere una tovaglia vecchia sul piano di lavoro.
  2. I bambini devono avere solo forbici senza punte.
  3. Per colorare usa solo colori non tossici e acqua, in modo che siano lavabili e non velenosi.
  4. Le colle che i bambini possono utilizzare sono quelle viniliche e a stick

 

Lavori creativi con la carta per bambini facili da fare

Sono moltissimi i lavoretti con la carta adatti ai bambini in base alla loro età.

Che i bambini amino colorare è un fatto noto. Ma se invece di colorare semplicemente, gli insegni a fare dei timbri? È semplice basta utilizzare il tubo della carta igienica cui attaccare le piccole formine di gomma che si vendono e il gioco è fatto. Puoi utilizzare anche i tappi delle bottiglie.  

Gli origami sono un’attività che i tuoi bambini ameranno: tagliare e piegare carta è divertente ed educativo, la manualità si sviluppa e il bambino imparerà a fare ogni cosa con pazienza e accortezza. La carta si può piegare in tanti modi (online trovi mille esempi). Come materiale puoi usare ogni tipo di carta: da quella più sottile al cartoncino (se vuoi fare oggetti e animali che si auto-sorreggono).

Hai mai pensato di far realizzare al tuo bambino la cartapesta? No? Pensaci perché si divertirebbe molto. La cartapesta è molto semplice da fare: o fai incollare tante strisce l’una sull’altra su qualcosa che fa da calco; oppure fai mettere la carta a macerare nell’acqua con colla in modo che ne venga una specie di pasta da poter modellare a piacere e grazie alla quale il tuo bambino può creare secondo la propria fantasia.

Chi non ha fatto dei collage? Insegnarlo ai bambini è molto divertente ed istruttivo. Tutti i bambini adorano tagliare, incollare e poi libertà alla fantasia  su un grande cartoncino monocromatico o con un disegno da riempire, o magari un paesaggio da completare. I bambini saranno entusiasti!

Una delle prime cose che insegnano all’asilo (o forse insegnavano) è fare decorazioni con la carta. Forse le hai fatte anche tu da più giovane: delicati anelli di carta velina o di cartoncino che formavano lunghi festoni; tante stelle colorate da appendere; grossi fiori di carta pesta. Un mondo di colori e creatività che farà impazzire i tuoi bambini e che li terrà impegnati in un’attività creativa che sicuramente farà loro più bene che la televisione o un gameboy.

Queste sono tutte attività che vogliono precisione e i bambini giocando, insegnano alle loro mani ad essere precise, coordinando gli occhi e le mani e imparando che tutto inizia dalle mani.
Inoltre i bambini per esercitare queste attività devono mettere concentrazione e non per pochi istanti ma un periodo abbastanza lungo (per un bambino) per cui il bambino se vuole un risultato deve necessariamente rimanere focalizzato su quell’attività: imparerà così che per avere risultati deve impegnarsi, concentrarsi e avere pazienza.

 

Cosa c’è di più educativo dei lavoretti per bambini con la carta? I bimbi devono giocare, ma se giocando imparano e crescono è sicuramente un bene!